sabato 25 novembre 2017

Avviso ai naviganti, l’Agenda Nautica 2018 è in libreria. Non perdetela!

L’Agenda Nautica pubblicata dall’Istituto Idrografico della Marina ha centocinquanta anni di storia, è l’Organo Cartografico dello Stato per la produzione della documentazione nautica ufficiale nazionale. La sua missione è quella di concorrere alla difesa nazionale, alla sicurezza della navigazione ed alla conoscenza e valorizzazione di tutto quanto legato al mare, da un punto di vista scientifico, tecnologico e ambientale.

lunedì 20 novembre 2017

A punta Vipera Sergio Orata era ghiottissimo del pesce che ha nome orata

La peschiera di Punta Vipera vista dal drone
Ecco di nuovo il nostro “geometra”, lo scrittore Giancarlo Pavia, che dopo i  ponti romani che non ci sono più, ora ci parla dell’allevamento di pesci della peschiera romana di Punta Vipera, una delle più belle, complete e meglio conservate “peschiere Romane” (piscinae) risalente al I sec. a.C. - II sec. d.C.. È proprio sul mare, la potete visitare al km 64,400 della via Aurelia, poco prima di Civitavecchia, in corrispondenza del civico 512.

mercoledì 8 novembre 2017

Una settimana di novembre con il Mare al centro di Roma



Ocean Film Festival Italian Tour 2017
In occasione del Ocean Film Festival, per la prima volta in Italia dal 13 al 21 novembre 2017, la Libreria Internazionale Il Mare dedicherà due serate speciali alla salute ed il futuro del nostro mare.

Cominceremo il 16 novembre  ore 18:30 con il nuovo libro di Claudio Di Manao Io sono il Mare. Immergersi in mare per tornare ad amarlo e rispettarlo. Conoscere il mare per salvarlo.
Il 20 Novembre dalle ore 19:30 si svolgerà la prima e unica serata romana dell'Ocean Film Festival al Moderno-The Space Cinema Sala 3 di Piazza della Repubblica.
I migliori film di avventura sopra e sotto le acque dei mari e degli oceani. Trovate i biglietti qui
Oceani e Un mare di plastica

Il 23 novembre ore 18:30 una conversazione sulla salute e il futuro dei nostri mari a partire da due recenti pubblicazioni dedicate all'argomento: Un Mare di plastica, gli sconvolgenti risultati di una missione scientifica attraverso il passaggio di Nord Ovest di Franco Borgogno e Oceani, il futuro scritto nell'acqua di Sandro Carniel

Il nostro pianeta è formato per più del 70% di acqua, e di questa oltre il 95% è acqua salata. Eppure del nostro unico, interconnesso Oceano sappiamo ancora poco, e quel poco non è percepito nella sua importanza. Come si esplorano i nostri mari? Perché non li conosciamo ancora? Quali forme di vita li popolano anche negli sconfinati e oscuri abissi? Con quali minacce li stiamo aggredendo? Quale ruolo svolgono nella stabilità del clima della Terra? Come questo importantissimo compito verrà svolto nei prossimi decenni?
Io sono il Mare
Questi alcuni dei temi tracciati e presentati, unendo stile fresco e competenza in un testo che farà capire quanto gli Oceani siano indispensabili nella vita di ogni giorno. E come sia necessario conoscerli meglio per poter beneficiare dei loro prodotti e averli a lungo come alleati nel contrasto ai cambiamenti climatici in atto.

Grazie al crowdfunding Claudio di Manao racconta avventure e immersioni in un mare scintillante

Io sono il Mare è il titolo dell’ultimo libro di Claudio di Manao, la stampa è stata possibile grazie alla raccolta di 1.500 euro con la prevendita su Kickstarter, società leader mondiale nel crowdfunding. Il titolo che nasce dall'incontro in una laguna di mangrovie al limite del deserto tra Thomas Canyon, il protagonista, e una donna fascinosa di nome Bahira. Lei si presenta come “Il Mare” in persona.  La radice del nome – più diffuso come Bagheera – è la stessa della parola araba Bahr = Mare. Significa: “scintillante”. Di Manao ha lavorato per circa 17 anni come guida e istruttore a tempo pieno in svariati mari del mondo, ma soprattutto in Mar Rosso. Questo libro, il sesto, frutto delle sue esperienze e competenze, è diverso da tutti gli altri perché pur conservando un certo sense of humour si basa su una corsa contro il tempo: il mare contro i danni dell’uomo ed è stato scritto per chi subacqueo non lo è. In quella laguna sul Mar Rosso Thomas riceve una vera vocazione. Per quanto possa sembrare assurdo, il Mare soffre un problema d’immagine. Riscaldamento globale e pesca eccessiva stanno distruggendo il Mare. Le barriere coralline spariranno per sempre in forse trenta anni. Tutto ciò, afferma Bahira, non sarebbe possibile

venerdì 3 novembre 2017

Se ottomiladuecento miglia di mare a vela vi sembrano poche. Ecco il passaggio a Nord Ovest

Senza bussola fra i ghiacci, Avventura nell’Artico è il diario di un epico viaggio in barca a vela lungo il passaggio a Nord Ovest. Per la prima volta nel 2012 un equipaggio tutto italiano si avventura su questa rotta tanto prestigiosa quanto pericolosa e infida. Gli unici due membri della spedizione a compiere tutto il percorso hanno voluto ricostruire le tappe del viaggio. Dalla preparazione tecnica prima della partenza, durata quasi cinque anni in giro per i mari fra le la Norvegia e le Svalbard, al suo compimento a King Cove, dopo una navigazione di ben ottomiladuecento miglia di mare.