lunedì 28 agosto 2017

Viaggio nella Grecia antica da Oriente a Occidente: anteprima assoluta in libreria il 7 settembre 2017

Con il Viaggio nella Grecia antica parte la nuova stagione delle presentazioni nella nostra libreria. Vi aspettano il prossimo 7 dopo le 18 Carlo Ruta e Sebastiano Tusa gli autori di questa nuova perla della giovanissima casa editrice Edizioni di Storia e Studi Sociali, creata da Giovanna Corradini nel 2011 a Ragusa. Giovanna cura il coordinamento storiografico e scientifico del suo progetto con una mission precisa: leggere e rileggere il passato storico; pubblica infatti testi e documenti del passato che ritiene meritevoli di riletture, con l’apporto di studiosi italiani e stranieri oltre a prestare molta attenzione alle questioni civili del nostro paese. Ruta, saggista e Tusa, archeologo direttore della Soprintendenza del mare Regione Sicilia  non è facile trovarli insieme. Di Tusa ne abbiamo parlato decine di volte su questo nostro magazine. Inserite le quattro lettere Tusa nel campo “cerca” e non vi basterà un’ora per leggere tutto quello che abbiamo scritto su di lui. Carlo Ruta, anche lui profondo conoscitore del Mediterraneo oltre che membro della Società Filosofica Italiana.
Ve li abbiamo presentati lo scorso mese di febbraio parlando del loro precedente libro In viaggio tra Mediterraneo e storia,  Carlo Ruta è il protagonista di una storia che ha interessato il mondo del web. Nel 2008 è stato condannato con una multa per la pubblicazione su internet del giornale di informazione civile Accade in Sicilia, non registrato in Tribunale. Si trattò del primo caso addirittura in Europa, che venne percepito come un attacco alla libertà della libera espressione. Dopo quattro anni la Corte di Cassazione stabilì che l’informazione in rete non può essere considerata “clandestina” né un reato così Ruta venne assolto con formula piena che commentò: “questa sentenza, determinante per il destino della comunicazione in rete, ripaga i sacrifici fatti e l’impegno di tutti. D’ora in poi possiamo dirci davvero più liberi”.
Con Viaggio nell'antica Grecia gli autori accompagnano i lettori in un rapido viaggio mettendo in evidenza i fatti salienti di una storia che coinvolse l'intero Mediterraneo attraverso un movimento di genti, ma soprattutto d'idee. Non è un saggio che vuole definire i caratteri salienti della civiltà greca poichè sarebbe difficile farlo in poche pagine, ma vuole puntualizzare il ruolo che tale movimento di idee e genti che affonda le sue radici nel mondo miceneo e minoico del II millennio a.C. ebbe nel Mediterraneo soprattutto in connessione con quel grande fenomeno migratorio che fu la colonizzazione greca. Da poche città della Grecia continentale e insulare si irradiò un grande processo di mutamento del mondo mediterraneo sia a Oriente sia a Occidente che cambiò genti, culture e innestò a catena processi di evoluzione sociale, econonica e culturale che sono alla base del mondo moderno. Attraverso le principali vicende di Atene, Sparta, Siracusa, Selinunte e poche altre città greche il lettore comprenderà la portata di eventi che cambiarono il mondo di allora e l'insorgere di sistemi di governo e di idee cha ancora oggi costituiscono la base della civiltà europea.