martedì 24 gennaio 2017

Storia di barche da leggenda. Gli Swan

Il biglietto da visita del volume Sparkman & Stephens Swan – A Legend, fa subito capire che si tratta di un “libro-bibbia” il più importante testo di riferimento sull’argomento S&S. Per arrivare alla sua stampa ci sono voluti oltre 10 anni di ricerche e di raccolta della documentazione. Realizzato dal milanese Matteo Salamon è dedicato alla storia dei mitici Cigni, Swan, le barche a vela costruite dal cantiere finlandese Nautor su progetto dello studio americano Sparkman & Stephens. Dal 1966, anno di fondazione della Nautor, gli Swan targati S&S prodotti dal cantiere sono stati 824, quasi tutti sopravvissuti e naviganti in giro per il mondo. Il libro pubblica per la prima volta in assoluto a
livello mondiale le linee d’acqua, le più belle fotografie degli S&S Swan in navigazione e in regata e i disegni dell’artista Luca Ferron, l’elenco di
tutti gli S&S Swan così come riportati sui certificati originali, i testi degli esperti come Juan Corradi, Daniele Fuà, Matti Waris, del presidente onorario Pekka Koskenkylä e soprattutto di Lars Ström detto “The Professor”, l’ingegnere ex direttore tecnico di Nautor che dal 1972 ha vissuto in prima persona la storia degli S&S Swan tanto da conoscerne ogni dettaglio costruttivo. A Legend segue l’altro classico Swan a unique story through 50 years of yachting evolution che vi abbiamo presentato lo scorso dicembre. Il libro è stato stampato in un’edizione limitata di 1000 copie, il ricavato dalla vendita sarà interamente devoluto ad associazioni benefiche che operano nel settore dell’aiuto all’infanzia e all’adolescenza.
Non è prevista un’eventuale seconda ristampa, il che renderà ancora più unico il possesso di una copia, che per prestigio e autorevolezza sarà destinata a diventare un cult nel mondo della nautica e non potrà mancare nella biblioteca della propria barca o tra gli scaffali di uno Yacht Club. Il libro conta dieci capitoli, da come sono nati gli Swan alla storia cinquantennale del cantiere con le interviste ad alcuni personaggi che hanno contribuito a rendere grande questo marchio. Una sezione è dedicata a Roderick ‘Rod’ Stephens (1909-1995), presidente di uno dei più importanti studi di progettazione navale del mondo, fondato nel 1929 dal fratello Olin Stephens, yacht designer tra i più influenti del ventesimo secolo, insieme al broker Drake Sparkman. La parte finale del volume ospita l’elenco di tutti i nomi originali degli S&S Swan usciti dal cantiere e una serie di articoli tecnici che raccontano l’unicità di queste imbarcazioni a 
Per ognuno dei 15 diversi modelli viene riportato il numero di scafi costruiti, il periodo nel quale sono stati varati e una breve storia. Una scheda dettagliata include, tra l’altro, le dimensioni delle vele e il rating assegnato alla barca in occasione delle regate. I piani progettuali, vista laterale e pianta degli interni, completano la descrizione, a partire dal più piccolo S&S Swan 36 (lunghezza 10,91 metri) al più grande, lo S&S Swan 76 (lunghezza 23,26 metri). Considerata l’internazionalità dell’opera i testi sono in lingua inglese.

Pagine 288, formato 30 x 23, copertina rigida, stampato su carta 170 gr, 73 fotografie, 109 disegni S&S