venerdì 11 novembre 2016

Hugo Pratt e Corto Maltese, 50 anni di viaggio nel mito

Aggiungi didascalia
Non sono un eroe, mi piace viaggiare e non amo le regole, ma ne rispetto una soltanto,
quella di non tradire mai gli amici.
Ho cercato tanti tesori senza mai trovarne uno,
ma continuerò sempre, potete contarci,
ancora un pò più in là...

Corto Maltese

È partita da Bologna la mostra su Hugo Pratt e Corto Maltese, 50 anni di viaggio nel mito; è ospitata dal Museo della Storia a Palazzo Pepoli e presenta più di 400 opere. Per chi voglia fare una ricerca sulle opere di Hugo Pratt nel sito della nostra libreria, ilmare.com, alla voce Corto Maltese e a quella Hugo Pratt troverà quasi tutta la sua opera in dieci pagine di dodici titoli ciascuna. Compreso il rarissimo Come riconoscere tutti i libri di HugoPratt. Nel sito sono presenti naturalmente anche i poster nei diversi formati fino al
50x100 e i quaderni. Nella mostra sono ospitati disegni, chine, acquerelli e illustrazioni rare che raccontano le storie e i personaggi più amati di Pratt: Corto Maltese, ma anche Anna Livingstone e Daniele Doria di Anna nella giungla, Ernie Pike, il sergente Kirk, Gli scorpioni del deserto e Wheeling.  Inoltre sono esposte le 164 tavole originali di Una ballata del mare salato, la prima avventura di Corto Maltese uscita nel 1967 sul primo numero della rivista Sgt. Kirk.
Ogni tavola mostra l’evoluzione dello stile dell’artista prima in bianco e nero poi con il chiaro scuro e infine i tratti sempre più minimali i tratti sempre più minimali.
“Attraverso questo percorso abbiamo cercato di intrecciare la vita e lo spirito di Hugo Pratt e di Corto Maltese come due facce della stessa personalità. Un modo nuovo di leggere le sue opere”, ha spiegato la curatrice Patrizia Zanotti.