martedì 30 agosto 2016

Disegnare la bellezza con il taccuino: Sketchcrawl Roma


Il motto è: disegnare la bellezza, con il taccuino, dal vero, tutti insieme. Così si presentano i disegnatori, anzi, sketchers del movimento romano creato nel settembre 2010 a Roma (festeggeranno ora i 6 anni nella solita cena annuale di gruppo). L’idea è nata nel 1994 a livello internazionale da un gruppo di appassionati e poi si è sparsa in tutto il mondo. Tanto che ogni mese ci si riunisce per l’evento internazionale, non solo locale. In tutte le città, Roma, Parigi, Londra, New York. Il gruppo di sketchers ha individuato un luogo dove disegnare tutti insieme, armati solo di taccuino, matite, acquarelli,  olio e tanta passione. Il gruppo Sketchcrawl
Roma ha quindi seguito questo movimento e la regola di base è non avere una struttura gerarchica ma essere liberi, aperti nell’incontrare nuovi “adepti” principianti o non, ed essere tutti uniti da unico scopo, dipingere dal vero, in città o natura, e soprattutto insieme, per sostenersi, confrontarsi, crescere
insieme. Marta, Sonia, Cristiana, Claudia, Eva, Elisabetta, Angela, Carla, Anna, Concetta, Kelly…, tante donne, più degli uomini, presenti, e anche di tutte le generazioni, con una sensibilità, creatività e voglia di condivisione generale che non ha età. Fernando, che insieme ad Eva, Marco, Elisabetta amministra e gestisce
gli sketchcrawls internazionali ogni mese, ci racconta un’esperienza particolare, unica e se ci pensiamo antica: ritrarre direttamente ciò che si vede, ognuno nel proprio stile, libero e con i propri taccuini più o meno grandi, uno sgabello e tanta volontà. Giornate intere che diventano anche motivo di relax, compagnia, socialità, scambio artistico, conoscenza dei luoghi e un’attenzione particolare che solo il disegno può regalare. Il gruppo romano però non si è fermato agli sketch in città o nella propria regione, pur avendo a Roma mille opportunità e luoghi, tanto da poter andare avanti ancora a lungo solo nella capitale. Unendosi con un gruppo di disegnatori naturalistici ma anche da soli organizzando piccoli gruppi di vacanze con il taccuino, sono nate
bellissime pagine a colori di luoghi e città europee come Istanbul, Londra e tante altre e anche in diversi luoghi in Italia in natura. Il giardino di Ninfa, di cui la contessa Lelia Caetani era proprietaria e soprattutto pittrice, ha voluto il gruppo romano nel suo incantevole giardino per continuare la tradizione della loro fondatrice. Poi parchi nazionali, parchi marini, oasi WWF, tante città e altri luoghi fra cielo e terra, acqua e aria hanno sono stati ritratti in ogni condizione meteo e di agibilità più o meno difficoltosa. Il gruppo non si scoraggia e si è sempre
adattato ad ogni situazione: freddo, caldo, acqua, vento, sole, neve, niente ferma lo sketchers con il taccuino e il suo sgabello portatile. Un viaggio alle Seychelles recente organizzato dal Seychelles tourism board italia per dipingere la natura meravigliosa delle isole tropicali ha visto presenti molti sketchers del gruppo romano, che hanno poi realizzato un bellissimo libro con tutti i taccuini, acquerelli e disegni realizzati dal vero in due viaggi di lavoro alle Seychelles. Una pagina facebook ad hoc, seguita da tutto il gruppo e aperta ad ogni partecipante, unisce il lavoro di tutti per confrontarsi, pubblicare ognuno il lavoro realizzato sul taccuino in ogni evento internazionale, in modo da farlo vedere non solo a tutto il gruppo romano ma anche a tutte le altre pagine e sketchers  stranieri realizzati nello stesso giorno in un’altra città del
mondo. Un avvenimento sicuramente unico e globale, con la semplice attrezzatura e unico scopo: disegnare la bellezza che ci circonda e liberi da ogni condizionamento.
Alessandro Troisi


Dall’alto: il logo, i disegni di Eva, Marta, il faro di Paolo Bernacca, il mare di Milazzo visto da Ragone e la foto di gruppo.
Per seguire gli sketchers: