domenica 24 luglio 2016

Da non credere, le Balenottere in vetrina! Grazie alla ceramista Rossella Capuano


La Balenottera comune (Balenoptera physalus) ancora non si è vista nel Santuario dei Cetacei Ligure, tanti gli avvistamenti di branchi di stenelle e tursiopi, ma per le balenottere è presto, bisogna aspettare agosto. Nella nostra libreria però, ne sono arrivate delle particolarissime, sono esposte in vetrina, in via del Vantaggio 19 (near piazza del Popolo). Sono le ultime creazioni della ceramista palermitana Rossella Capuano. La ricordate? ve l’abbiamo presentata il maggio scorso per parlare dei suoi particolarissimi pesci in ceramica realizzati con la tecnica Raku nata in Giappone nel XVI secolo per esaltare l’armonia e la bellezza delle forme di piccoli oggetti di uso comune. Infatti la sua origine

è legata alla cerimonia del tè, incentrata tutta sulle dimensioni della tazza tale da stare nel palmo della mano.
L’effetto decorativo, con riflessi metallici e la rete delle microfessurazioni (cavillatura) sono la singolarità del processo e ne fanno una tecnica estremamente originale, che stravolge il metodo classico. L’oggetto estratto incandescente dal forno, si sottopone ad uno shock termico rilevante con la cosiddetta riduzione, cioè al raffreddamento in assenza di ossigeno. In pochi secondi pochi secondi la ceramica passa da 1000°C alla temperatura ambiente.
Se vi interessa approfondire i particolari di questa tecnica non dovete far altro che seguire il link che vi porterà a quanto abbiamo scritto.
Rossella si è diploma presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo, con specializzazione in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo, indirizzo Decorazione, che le ha permesso di dedicarsi alla sperimentazione di tecniche ceramiche e alla realizzazione di sculture installative con la continua ricerca di linguaggi contemporanei e sempre nuovi approfondimenti nelle arti visive.