martedì 9 aprile 2013

Uno tsunami di libri sulla libreria…


Gaeta 2012, la Nave Scuola Giorgio Cini
Una vera ondata di libri, quasi uno tsunami, si è abbattuta sulla Libreria Il Mare che non si aspettava una così generosa risposta al suo invito sia da parte delle case editrici che dei singoli autori. In un momento di grande crisi nel campo dell’editoria in genere, ci ha sorpresi questo impeto di solidarietà, quasi un gesto di sfida della carta stampata contro il prevalere del mondo virtuale. Non solo le grandi case editrici specializzate in libri di mare quali Mursia, Imray, Nutrimenti, Mondadori, hanno segnalato autori degni di considerazione e inviato volumi per arricchire la nascente Biblioteca Internazionale del Mare a Gaeta, ma anche piccole case editrici e autori poco noti hanno voluto partecipare a questa grande festa del Libro del Mare.
Monica Ardemagni a bordo della Giorgio Cini
Perché si tratta proprio di una grande festa, che unisce scrittori, editori e lettori legati da una comune passione per il mare. La Libreria, come un grande faro, sembra avere assunto ancora una volta il ruolo di guida nell’immenso mare dell’editoria marina, accendendo un rinnovato interesse per il libro che continua a rimanere un indiscusso veicolo culturale.
Malgrado la grave crisi economica che affligge la Grecia, la Casa Editrice greca Eagle Ray ha inviato la serie dei suoi accuratissimi portolani che riguardano le coste e le isole dei mari greci. Iperborea ha proposto alla giuria l’autore svedese Bjorn Larsson, internazionalmente noto per i suoi romanzi che hanno per sfondo i mari del Nord.
Luisa Gorlani
Armando Editore ha segnalato L’uomo e il Re Blu, una deliziosa fiaba scientifica di Luisa Gorlani  – definita per i suoi trascorsi nella scuola Insegnante d’Italia –  che è un prezioso strumento di educazione  ambientale rivolto ai giovani. Donatella Corridore, palermitana di nascita romana di adozione, di mestiere si occupa della sicurezza di una grande azienda, è una giovane esordiente nell’arte della scrittura. Si presenta con il suo primo romanzo Mare Vecchio edito dal Gruppo Editoriale Viator, in cui rievoca la figura del nonno dagli occhi profondi e blu come il mare e gli anni d’infanzia passati in Libia, anni di vita personale che si intrecciano con la Storia vera e propria. Grande appassionata di mare Donatella sarà presente per tutta la durata del Festival con la sua barca in legno, un San Lorenzo anni ’70. L’antropologa Macrina Marilena Maffei, che debuttante non è, famoso il suo Danza delle streghe, presenta il suo ultimo lavoro, Donne di mare edito dalla piccola casa editrice Pungitopo, in cui raccoglie le voci e le storie delle pescatrici e delle donne di mare delle Eolie.
Marilena Macrina Maffei
Donne che hanno pescato di notte e di giorno, varato le barche, tirate le reti, salpato le nasse, trascinato le barche in secco, tutti “mestieri” da uomini, hanno così sfidato sin dal primo Novecento quotidianamente il mare per mantenere se stesse e le loro famiglie in assenza dei mariti emigrati all’estero. La Casa Editrice La Bancarella segnala un titolo affascinante La leggenda del faro di Dario Alfonso Ricci che narra le vicende dei faristi e di altri personaggi che si avvicendano per oltre un secolo intorno al leggendario faro di Capo Arocco, dalla fondazione fino alla sua automatizzazione. Una giovane studentessa, Laura D’Alessandro, ha proposto perfino la sua tesi di Master di II livello Mediterraneo, suggestioni tra mito e immagini. Maria Rosaria Costanza, nota scrittrice di favole per ragazzi apprezzata nell’ambiente didattico, ci ha inviato una delicata raccolta di poesie Il vento e il mare, un itinerario simbolico dell’anima attraverso il moto del vento e del mare. Il testo edito da Di Marsico Libri e splendidamente illustrato da Paolo Della Valle, fa pensare agli haiku giapponesi per l’essenzialità e vivezza d’immagini.
Donatella Corridore
Insomma, i testi arrivati sono numerosi e la giuria avrà un bel da fare per scegliere i vincitori e, poiché il numero dei premiati è limitato, si è pensato di attribuire anche delle menzioni d’onore per dare un riconoscimento a un maggiore numero di autori.
Ad ogni modo molti dei testi proposti potranno essere presi in considerazione per la prossima edizione del Premio.
È stato un gioco difficilissimo, quasi un intarsio, riuscire a dare spazio ai numerosi autori inviati dalle case editrici per presentare i loro libri. La nave scuola Giorgio Cini anche quest’anno si presterà ad accogliere insieme alla mostra Libridimare Libridamare i numerosi autori che parleranno dei loro libri in un incontro informale con il pubblico. Saranno dieci giorni ricchi di incontri, dibattiti in cui gli autori parleranno delle loro esperienze di mare facendoci condividere le loro emozioni e le loro passioni. Consultate il programma degli incontri e non perdetevi l’occasione di dialogare con gli autori del vostro cuore.

L’Associazione Il Mare e la Libreria Il Mare ringraziano le case editrici e gli autori che hanno risposto con generosità ed entusiasmo all’invito di partecipare al 2º Premio Internazionale della Libreria Il Mare e alla mostra Libridimare Libridamare a bordo della Giorgio Cini.
Buon vento e buona navigazione agli editori e agli autori partecipanti !!!   
(Monica Ardemagni)