giovedì 25 ottobre 2012

Top Books on the Sea, parliamo di fari, le sentinelle del mare

Immagine di fantasia del faro di Alessandria
Top Books on the Sea ha iniziato il suo cammino all’interno del nostro blog presentando la storia dei transatlantici attraverso i manifesti delle compagnie di navigazione. Ora parliamo di fari visto che è l’argomento tra i più “cliccati” nel sito della nostra libreria e tanti sono i libri presenti nel catalogo mare.com. Per questo in questa seconda uscita puntiamo su queste opere mirabili conosciute come strutture architettoniche tra le più affascinanti per la sicurezza della navigazione e dell'orientamento. Fra tutte quella di Alessandria che aveva, a detta di Plinio il Vecchio, una luce fissa talmente potente che a distanza, per la sua altezza, poteva essere scambiata dai naviganti per quella di una stella. E pensare che per avere quella luce sono state bruciate intere foreste. Gli antichi ci raccontano come molti fari fossero veri e propri punti di riferimento anche per il commercio che vi si svolgeva intorno, con tanto di souvenir venduti ai “turisti” di passaggio: una vita senza dubbio molto intensa, dedicata al loro presidio e funzionamento, alla manutenzione e alle numerose attività indotte.

Una visione dei fari molto diversa da quella romantica, che li vede come remote e solitarie sentinelle del mare. Abbiamo selezionato per voi alcuni dei libri che a nostro avviso renderebbero più ricca la vostra biblioteca. Nei libri che proponiamo alla vostra attenzione si parla di quelli perfettamente funzionanti, le vere sentinelle del mare.
Iniziamo con la prima e unica collana dedicata ai fari italiani con il titolo L'Architettura dei Fari Italiani di Cristiana Bartolomei e Giuseppe Amoruso. Pubblicata tra il 2005 e il 2010 è un’opera in quattro volumi, descrivono con estremo rigore scientifico più di 200 fari italiani e rappresenta anche un contributo per salvare e rivitalizzare i fari a volte dimenticati. Nel primo volume sono descritti i 45 fari attualmente in funzione lungo le coste dell'Adriatico e dello Ionio. Per la prima volta sono documentati con disegni e illustrazioni originali, descrivendone stato, tipologia e materiali. Il secondo è dedicato ai 53 fari in funzione lungo le coste del Mar Tirreno, una guida di viaggio lungo le coste di Liguria, Toscana, Lazio, Campania e Calabria con fotografie di grande formato e disegni originali. Il terzo parla  dei 27 fari costieri della Sardegna, con il suo catalogo illustrato fari presenti, un grande patrimonio architettonico e paesaggistico.
Un itinerario che propone un modo nuovo e diverso di viaggiare alla scoperta di queste straordinarie architetture delle coste. Infine il quarto è dedicato alla Sicilia, ai suoi fari, tra i più numerosi e straordinari, tra i circa 155 fari principali italiani, la Sicilia ne rappresenta più di un quarto. Torri, bastioni, castelli, tonnare e poi isole, isolotti, scogli, rocce, porti e spiagge: queste le architetture ed i paesaggi che ospitano i fari siciliani. A loro è affidata la sicurezza di due mari, lo Ionio ed il Tirreno.
A ds Faro di Marina di Ragusa



Fari d’Italia cartella 6 litografie cn 50x35 fotografie di Nicola Amato e Sergio Leonardi

Faro di Capocaccia (Alghero)




          Faro di Strombolicchio, Isole Eolie  















Navigare necesse est è il titolo del libro del giovane, trentasei anni, archeologo bolognese Baldassarre Giardina, che  ha avuto l’onore di vedere il suo studio sui fari nel mondo antico pubblicato nella prestigiosa collana dei British Archaeological Reports (BAR) promossa dall'Università di Oxford con il titolo “Navigare necesse est. Lighthoses from Antiquity to the Middle Ages. History, architecture, iconograpy and archeological remains”. La controcopertina invece ha il titolo in italiano: “Navigare necesse est, il Faro tra mondo antico e Medio Evo”.









Fari, del fotografo francese Jean Guichard, è forse il libro più famoso, della fotografia in copertina che mostra il guardiano uscito sul cammino di ronda proprio mentre iun’inda gigantesca si abbatte sul faro della Jument, ne circoleranno qualche milione di copie. Guichard fotografa fari da quasi trent’anni, in questo libro propone una selezione dei più bei fari i tutto il mondo: Francia, Stati Uniti, Islanda, Canada, Finlandia, Irlanda, Scozia…
I testi sono dello storico Vincent Guigueno che ripercorre la storia di questi fari e dei loro guardiani.