lunedì 22 ottobre 2012

Il Giorno di Ripetta, una grande festa!

Tutto come da programma. Una bella festa con la partecipazione di migliaia di persone durante tutta la giornata del 20 ottobre, attirate dalla bellezza della strada che collega Piazza del Popolo con Piazza Augusto Imperatore e l’Ara Pacis, che in questi giorni, a causa dei lavori di restailing, attesi da circa 50 anni, è priva di autobus a due piani, furgoni, camion, motorini. “Si può finalmente respirare, in un’oasi di pace del centro storico” dicono commercianti e residenti. “Le polveri sottili, date dal traffico convulso, fanno male alla salute di residenti e commercianti e si depositano ovunque” dice Mario Bernabei di Eurovillage. “Il futuro della strada e del centro di Roma, non può che essere la pedonalizzazione, supportata da autobus elettrici e da parcheggi, proprio per salvaguardare in primo luogo la salute dei cittadini.”
“In questi giorni senza traffico, ho visto un aumento vistoso dell’emissione degli scontrini, quindi credo che la pedonalizzzione sia un fatto economico positivo anche per i commercianti. Non dobbiamo fermarci nella richiesta della pedonalizzazione, solo perché alcuni commercianti e residenti delle vie limitrofe, vogliono parcheggiare a vista le loro vetture” Dice Andrea Valeri del negozio di Alimentari che si trova nei locali che un centinaio di anni fa erano adibiti a forno. Anche Benedetta Borghese, del Comitato di Passeggiata Ripetta, è venuta alla Libreria Il Mare e ci ha detto.“Avevate ragione Via Ripetta ora è bellissima, ma sarà necessario un programma per la viabilità delle strade vicine e per evitare che i bus turistici transitino in tutto il centro storico”.
La festa, organizzata e pagata dai commercianti di Via di Ripetta è iniziata intorno alle 16,00 con lo spettacolo delle marionette e la distribuzione di palloncini colorati e zucchero filato a tutti i bambini. All’inizio e alla fine della strada due grandi gonfaloni, conservati dal Ferramenta Luigi Torresi, con i simboli storici di Ripetta.In mostra nelle vetrine dei negozi, le vecchie foto storiche di Via di Ripetta conservate e messe a disposizione dalla ditta Carucci, (negozio storico della via con 110 anni di attività). La banda dei Vigili Urbani è partita da Piazza del Popolo e con il Sindaco Giovanni Alemanno in testa ha percorso la strada, fermandosi ogni tanto a salutare i vari commercianti, fin quando, arrivata all’altezza della Libreria Internazionale Il Mare è stata bloccata da meno di dieci persone guidate da un piccolo politicante passato da vari partiti, che vuole farsi campagna elettorale e mettersi in mostra.
Da notare che tra questo gruppetto di disturbatori di una festa popolare finanziata dai commercianti, non c’era nessun residente di via di Ripetta. Un solo commerciante della via si è legato a questo minuscolo gruppo, facendosi strumentalizzare dal personaggio in questione. I disturbatori gridavano come dei forsennati nelle orecchie del sindaco, che non volevano la pedonalizzazione della strada, e che avevano raccolto circa 150 firme a tale scopo. Con infinita pazienza Giovanni Alemanno ha cercato di calmarli, facendoli ragionare e facendogli presente che invece tutti i commercianti, (tre esclusi) di Via di Ripetta gli avevano consegnato oltre mille firme per chiedere la pedonalizzazione e quindi si è dichiarato disponibile a partecipare ad un confronto pubblico per poi prendere delle decisioni, ricordando che esiste una vecchia delibera comunale che prevede la pedonalizzazione del Tridente.
Subito dopo la festa è proseguita senza più interruzioni. La banda ha proseguito il suo concerto fermandosi alla piazza Ferro di Cavallo, il cui palazzo fu fatto costruire nella metà dell’800 da Papa Gregorio XVI “per ospitare le Arti belle” dove tutt’ora si trovano l’Accademia e il Liceo di Belle Arti.
I commercianti hanno offerto a turisti, residenti e cittadini romani, un aperitivo. I vini sono stati offerti da alcuni professionisti e commercianti della Via e qualche fornitore ha sponsorizzato i commercianti. Ad esempio la Libreria Internazionale Il Mare ha offerto i Vini Camponeschi e La Vigna del Purgatorio, i prodotti ittici marinati, messi a disposizione dall’Agenzia Ittica srl -Agci Circeo Pesca. Per finire il caffè Morganti che vanta 120 anni di storia. Ha infatti iniziato la sua attività in Via di Ripetta quando il caffè arrivava dal mare con le imbarcazioni che sostavano nei Porti di Ripa Grande e di Ripetta.
Il negozio di Alimentari Valeri, ha offerto una porchetta. Mentre la signora Luciana di Eurovillage ha preparato pizzette, insalate di riso e altri prodotti, in notevoli quantità. I ristoranti Al Gran Sasso, la Buca di Ripetta, dal Pollarolo, Fresh Fish, Pizza Re, Il Melarancio, AdHoc, hanno fatto assaggiare le loro specialità. Così come Cose Fritte, lo storico Vini e Olii Buccone e il Bar Ripetta.
La Residenza di Ripetta, che si trova nello spazio su cui insisteva un vecchio Convento della metà del ’500 sede del Conservatorio delle Zitelle, ha messo a disposizione il suo bel giardino, dove Marco Firrao a nome dell’Associazione Commercianti ha consegnato le targhe di ringraziamento al Sindaco Giovanni Alemanno e all’Assessore Fabrizio Ghera.
Successivamente il Sindaco e il consigliere Stefano Tozzi si sono soffermati alla Libreria Internazionale Il Mare per degustare l’ottimo caffè Morganti. Hanno portato alla Libreria Internazionale Il Mare, la loro solidarietà e la loro firma per la pedonalizzazione, tra gli altri: il senatore Furio Colombo, il giornalista Luigi Marzullo, il giornalista Gianni Perrelli, il biologo Luca Marini, il grafico Paolo Bernacca, l’avvocato Gerardo Vesci, gli impiegati dell’Autority di Via di Ripetta, il Presidente e il Vice Presidente dello Storico Circolo Tevere Remo, con sede a Passeggiata di Ripetta, alcuni residenti di Via Angelo Brunetti che si faranno promotori della raccolta delle firme per i residenti della strada che ha visto i natali di “Ciceruacchio” l’eroe della Repubblica romana.
I fautori della pedonalizzazione pensano di non “mollare” la strada, patrimonio di tutti i cittadini Romani e dei numerosi turisti che vi passeggiano, ai pochissimi residenti e ai tre quattro commercianti che vorrebbero vedere Via Ripetta ancora nel kaos. Parteciperanno ai vari incontri che il Comune vorrà effettuare per arrivare ad una soluzione il più possibile condivisa, ma contro l’illegalità e la prepotenza di pochi contro la maggioranza.
Tutti indistintamente, comunque sono soddisfatti per la nuova sistemazione della strada e per il divieto agli autobus a due piani di entrare nella via (come promesso da Giovanni Alemanno). Per questo motivo si è organizzata la festa Ripetta Day’s e si è ringraziato il Sindaco di Roma.