lunedì 7 maggio 2012

Editoria del Mare in Festival

Gaeta, panoramica (Foto F. Rastrelli)
Conclusa la quinta edizione dello Yacht Med Festival, nove giorni di rassegna dal 21 al 29 aprile, è tempo di bilanci. “Abbiamo superato la previsione di 120.000 visitatori complessivi, ha commentato il presidente della Camera di Commercio di Latina Vincenzo Zottola, ideatore della manifestazione, è un segnale forte soprattutto in un momento come questo in cui ogni investimento da parte delle imprese è ben ponderato. L’appuntamento è per la prossima edizione dello Yacht Med Festival sempre a Gaeta dal 20 al 28 aprile 2013”.
Regina del festival è stata la Nave Scuola Giorgio Cini della Guardia di Finanza, posta al centro del villaggio, che ha ospitato Libridimare Libridamare la Biblioteca Internazionale del Mare organizzata della Libreria Internazionale Il Mare, e che ha risposto prima di tutto ad un obiettivo formativo verso i giovani, in linea con le attività della scuola nautica Gaeta.
La biblioteca a bordo della Giorgio Cini
“Secondo i nostri calcoli” hanno sottolineato il Comandante della Scuola Nautica della Guardia di Finanza Col. Marcello Marzocca e il Comandante della Nave Scuola Giorgio Cini Cap. Alessio Sannino “sono passate per la nostra nave circa 10.000 persone, sia per visitarla che per ammirare e sfogliare la selezione dei circa 600 libri di mare in mostra. I volumi sono destinati a formare il “cuore” della prima Biblioteca Internazionale di Libri del Mare "Luigi Firrao", prima e unica in Italia di questo genere che sarà  inaugurata ufficialmente presso la sede della Camera di Commercio di Gaeta.
La Cini è stata anche il luogo d’incontro con alcuni crittori di mare: Predrag Matvejevic, Folco Quilici, Pino Aprile, Donatella Bianchi, Marco Bernardi, Gaetano Cafiero, Albero Cavanna, Giulia D’Angelo, Giuliano Gallo, Adriano Madonna, Simone Perotti, Remo Sabatini e Luca Tamagnini.
Nella foto da s. il Comandante Saverio Sannino, Pino Apprile. Giulia D’Angelo, Vincenzo Zottola P.te Camera Commercio di Latina, il Colonnello Marcello Marzoca Comandante della Scuola Nautica didella GdF, Monica Barrile

Si è trattato di incontri informali e amichevoli in cui gli autori più che parlare dei loro libri raccontavano le loro esperienze e il loro modo di sentire il mare: l’incontro inatteso con una balena, la meraviglia dei fondali di Gaeta, le prime immersioni nel mare incontaminato di tanti anni fa, l’amicizia con lo squalo bianco, più vittima dell’uomo che pericoloso killer, la magia delle coste mediterranee così cariche di storia. I racconti a voce viva che tradivano le emozioni degli autori hanno appassionato il pubblico.
F. Quilici, C.lo M. Mazzocca, P. Matevjevic
Personaggi profondamente diversi fra loro, ma uniti nel desiderio di trasmettere il loro amore per il mare. Ancora una volta il mare ha dimostrato la sua capacità di unire le genti.
La mostra e gli incontri con gli Autori sulla Giorgio Cini è soltanto uno degli eventi che hanno caratterizzato il 1° Festival Internazionale dell’Editoria del Mare organizzato da Giulia D’Angelo e Marco Firrao, con la collaborazione di Monica Ardemagni Barrile, Paolo Bernacca, Francesca e Maurizio Bizziccari.
Grande interesse ha avuto il  Premio Internazionale Yacht Med Award per l’Editoria del Mare, non solo un premio letterario come ve ne sono molti, ma un premio particolare per tutti i libri che hanno come protagonista il mare.
La giuria, a cui gli editori hanno inviato uno svariato numero di titoli, formata da Vincenzo Zottola (Presidente della Camera di Commercio di Latina), Folco Quilici (presidente di giuria), Donatella Bianchi e Giulia D’Angelo, ha conferito il premio come segue.

V. Zottola, P. Matvejevic e G. D'Angelo
Per la carriera a Predrag Matvejevic, autore che, offre un quadro rigoroso ma nello stesso tempo poetico delle civiltà e dei paesi che si affacciano sul Mare Nostrum. Per la sua attività di scrittore ha ricevuto numerosi riconoscimenti sia in Italia che all’estero quali il Premio Strega europeo del 2003 e Le Prix du meilleur livre étranger a Parigi nel 1993. Fra le sue numerose pubblicazioni si ricordano “Il Mediterraneo e l’Europa”, “Mediterraneo, un nuovo breviario” tradotto in 30 lingue, “L’altra Venezia”, “Mondo ex” e “Pane nostro” già alla quinta edizione. Ha pubblicato molte delle sue opere in Italia con la Casa Editrice Garzanti.

Lorenza Sala (Mursia Editore) e G. D'Angelo
Per l’autore dell’anno a Alberto Cavanna, autore di vari racconti e romanzi che hanno in comune il senso del mare visto anche come fatica, duro lavoro, migrazione e povertà. Il suo ultimo romanzo  “L’uomo che non contava i giorni”, edito da Mondadori, narra la storia dell’amicizia fra un vecchio e un giovane clandestino tunisino che, pur essendo così diversi fra loro, hanno in comune l’amore per il mare e per  l’arte della carpenteria navale.
Al Gruppo Ugo Mursia Editore per il contributo importante dato alla divulgazione della cultura del mare.
La casa editrice fondata nel 1955 da Ugo Mursia che unì la passione dei libri con quella del mare. La collana Biblioteca del mare comprende manuali di navigazione a vela e a motore, saggi storici, attività subacquee, narrativa (i grandi classici della letteratura del mare quali Conrad, Melville, Slocum, Chichester, Moitessier), biografie di navigatori, diari di viaggio, archeologia, offrendo un vastissimo panorama di tutto quanto è legato al mare.
La premiazione ufficiale, con la consegna delle targhe, ha avuto luogo nella serata del 28 aprile, alla presenza delle autorità e di un vastissimo pubblico, seguita da un concerto con Ivana Spagna e Roberto Vecchioni, mentre Lina Sastri ha commosso tutti con la sua Filumena Marturano.
F. Quilici e P. Matvejevic
Lavinia Pozzi legge un barano di Brevario Mediterraneo

Particolarmente suggestiva è stata anche la serata organizzata il 27 aprile sulla Nave Scuola della Guardia di Finanza Giorgio Cini dove sono stati presentati in anteprima, i vincitori del Premio. La lettura di alcuni brani di “Mediterraneo, un nuovo breviario” scelti e recitati dalla bravissima attrice Lavinia Pozzi  (accompagnata da un sottofondo musicale), ha fatto sognare e commuovere tutti i presenti.
Per la prossima edizione del Premio si dovranno definire meglio le varie categorie così che gli autori e gli editori potranno scegliere con maggiore cura le pubblicazioni da inviare.

La giuria inoltre sarà allargata a personalità dei diversi paesi del bacino del Mediterraneo per rispettare meglio l’internazionalità del riconoscimento e coinvolgere un maggior numero di Case Editrici straniere.
Numerose le case editrici italiane e straniere che hanno inviato in omaggio alcuni dei libri esposti. Fra i vari volumi spiccavano testi dallo spagnolo al greco, dal francese all’inglese, dal croato al turco. Il poco tempo a disposizione non ha consentito di fare una profonda opera di penetrazione presso gli editori di tutti i paesi intorno al Mediterraneo che sarà l’obiettivo per la prossima edizione del 2013 per raggiungere una più ampia partecipazione dei paesi del sud del Mediterraneo.

Pino Aprile e Francesca Bizziccari

Infine la Mostra Mercato Internazionale del Libro di Mare allestita in collaborazione con numerosi editori negli stand messi a disposizione dallo YMF dove abbiamo trasferito una parte della grande Libreria Internazionale Il Mare di Roma. In tal modo per dieci giorni, anche Gaeta, ha avuto una sua libreria. Record di vendite per i libri di Predrag Matvejevic e di Pino Aprile. Anche la mostra Pagine Salate  di Paolo Bernacca ha avuto un buon successo.

Un ringraziamento particolare va agli organizzatori dello Yacht Med Festival, alla Scuola Nautica della Guardia di Finanza per avere ospitato iI Festival dell’Editoria Internazionale del Mare ma anche agli Autori e agli Editori che hanno partecipato con entusiasmo e infine a Folco Quilici e alla Camera di Commercio di Latina con il suo presidente Vincenzo Zottola, che con tenacia cerca di valorizzare Gaeta e la sua antica tradizione marinara.
Buon Vento e buona navigazione al Festival dell’Editoria del Mare perché possa raggiungere e superare la sponda del 2013!!