mercoledì 18 aprile 2012

Libridimare allo Yacht Med Festival

La lunga navigazione della Libreria Internazionale il Mare, accompagnata dalla sua Sirena, ha origini lontane. Quasi quarant’anni di storia caratterizzata fin dalla nascita dai tanti eventi che ha saputo organizzare. Fra i quelli spiccano per importanza e successo di pubblico il mitico Amor di Mare del ’96 e del ’97 a piazza del Popolo e al Pincio; la mostra del libro del 1999 e del 2000 sulla nave Bannock della Guardia Costiera; Libridamare dell’ottobre 2007, la crociera sulla nave scuola della Guardia di Finanza Giorgio Cini in giro per i porti dell’Adriatico da Bari a Trieste, per la VII Settimana della lingua italiana nel mondo organizzata dal M.ro Beni Culturali e da quello degli Affari Esteri.
Oggi invece è in procinto di approdare a Gaeta il prossimo 21 aprile, – una felice coincidenza con i 2765 anni dalla fondazione di Roma Capitale – per partecipare alla quinta edizione del Yacht Med Festival. Il grande evento dal sapore internazionale, assolutamente in controtendenza con il momento di crisi che vive il paese, che ha l’ambizione di rappresentare in modo multisettoriale tutto ciò che è legato all’economia del Mare Nostrum.
“Mettendo il Lazio, con i suoi 390 chilometri di coste  al centro di questo sistema, così afferma Vincenzo Zottola, classe 1948, ideatore e animatore del YMD e presidente della Camera di Commercio di Latina e vice presidente di UnionCamere Lazio con delega all’economia del Mare e al Turismo, creando alleanze con altre regioni, prima di tutto con la Campania perché insieme rappresentiamo un quinto dell’economia del mare.”
Donatella Bianchi, Folco Quilici, Giulia D’Angelo
Una manifestazione quindi non più soltanto fiera campionaria; nata infatti come Fiera Nautica della Provincia di Latina, vuole diventare qualcosa di unico, con una formula che sa leggere con attenzione tutti gli aspetti legati al mare e alle leggi che ne regolano lo sviluppo economico senza tralasciare l’aspetto culturale, elemento che può e deve essere determinante per un diverso approccio alla vita del e nel mare.

Ecco spiegato allora l'approdo della Libreria Internazionale il Mare al YMD con il suo carico di iniziative. Per prima la mostra Libridimare Libridamare organizzata sulla nave scuola della Guardia di Finanza Giorgio Cini. Più di cinquecento volumi da sfogliare che diventeranno il cuore della futura Biblioteca del Mare di Gaeta intitolata a Luigi Firrao.
A seguire il premio Internazionale Yacht Med Award per l’Editoria del Mare che ha come presidente della giuria Folco Quilici, e come giurati Vincenzo Zottola, Donatella Bianchi e Giulia D’Angelo.

I premi sono stati assegnati per la carriera a Predrag Matvejevic, storico e scrittore che attraverso i suoi scritti ha offerto un quadro rigoroso ma nello stesso tempo poetico delle civiltà e dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Nessuno meglio di lui ha saputo cogliere il senso di appartenenza ad una comune civiltà che in ogni epoca è riuscita ad affermare la propria creatività malgrado le scissioni e i numerosi conflitti.
Ad Alberto Cavanna per il romanzo “L’uomo che non contava i giorni” che narra dell’amicizia fra un vecchio e un ragazzo che, pur essendo nati in terre diverse e lontane, sono uniti dallo stesso amore per il mare e l’arte della carpenteria navale.


Vincenzo Zottola
E per gli editori a Ugo Mursia Edizioni, primo italiano ad aver pubblicato un’importantissima collana –  La Biblioteca del mare – con oltre settecento titoli dedicati al mare.
Infine negli stand a terra si svolge la prima edizione della Mostra Mercato Internazionale dei libri di Mare.

YMD, nato come Fiera Nautica della Provincia di Latina ha avuto una profonda evoluzione e oggi ha la connotazione di una vera e propria fiera internazionale dell’economia del mare grazie anche alla grande sinergia nata tra il sistema camerale del Lazio, gli imprenditori, le associazioni di categoria e soprattutto con la Regione Lazio.
L’anima dello YMD è Vincenzo Zottola, che lo vuole fortemente, che trova i finanziamenti per riuscire a farlo, che ha scelto Gaeta come location ideale, e che, sempre lui, con caparbietà intesse la grande tela delle relazioni istituzionali indispensabili per guardare avanti, oltre ad aggregare partnership che via via si presentano.
Roberta Busatto e Filippo Ziccardi
YMD edizione 2011
Forte anche del lavoro della squadra di una trentina elementi, molti i giovani pieni di entusiasmo, del Centro Studi per il turismo della camera di commercio di Latina. Grazie anche alla collaborazione come consulente di Filippo Ziccardi che ha creato il link tra la libreria e il YMD e a quella di Roberta Busatto, portavoce di Zottola.
Un plauso quindi all’imprenditore (suo il villaggio Aeneas Landing, sulla via Flacca poco distante da Gaeta) Vincenzo Zottola che tutto questo ha creato con l’ostinazione della ragione e la caparbietà di un “terrone” che crede, come scrive Pino Aprile nel suo Giù al Sud, “…al Sud, credo, stia nascendo l’Italia di domani. Un’Italia migliore.”