venerdì 2 marzo 2012

Un secolo di Titanic

La tragedia della Concordia sembra non finire mai: è un Titanic sempre visibile, immobile col suo carico di morte.
Però il centesimo anniversario dell’affondamento del Titanic è prossimo, Il conto alla rovescia è iniziato, è tutto, o quasi, è pronto per ricordarlo nel migliore dei modi .
In giro per il mondo si organizzano decine di iniziative da perdere la testa. Ne abbiamo selezionate alcune.
Gli eredi della famiglia Dodge, sopravvissuta a quella tragica notte, hanno messo all’asta il menù dell'ultima cena sul transatlantico, valore attorno alle 100mila sterline.
Datato 14 aprile 1912 e si riferisce alle prelibatezze raffinate offerte ai passeggeri di prima classe, dalle uova Argenteuil al pollo in galantina.
Il menù verrò battuto l’11 aprile a New York insieme a decine di altri oggetti recuperati in fondo al mare: documenti, parti della nave, ma anche oggetti personali e gioielli come quello che ha inciso “Amy” il nome della proprietaria.
Invece il regista James Cameron il 6 aprile ci porterà di nuovo a bordo del Titanic  con la sua pellicola dei record riconvertita in formato stereoscopico. L'idea di riproporlo in versione tridimensionale si è concretizzata in uno spettacolo unico, senza precedenti. tanto da sembrare girato ieri.
Il senso di profondità ottenuto con l’accurata conversione viene sfruttato alla perfezione sia nelle sequenze subacquee che in quelle ambientate sul ponte della nave o sottocoperta regalando allo spettatore l’illusione di trovarsi fisicamente a bordo.


Per chi, anche con il perdurare della crisi, ha da spendere sessantamila dollari, sarà possibile visitare il Titanic.  La spedizione subacquea è riservata ai partecipanti di una lussuosa crociera di due settimane, organizzata da Deep Ocean Expedition. Circa 80 persone si immergeranno alla scoperta dei resti del transatlantico, ritrovati nel 1985, a 3.800 metri di profondità, al largo dell’isola canadese di Terranova. Dal primo tour sottomarino del 1998, sono state organizzate diverse spedizioni, la più recente nel 2005, ma, nonostante la continua richiesta da parte di turisti facoltosi, questa potrebbe essere l’ultima possibilità di vedere il Titanic. 
Anche perché le visite guidate hanno provocato danni dal punto di vista della conservazione dei resti. Il centenario dell’affondamento potrebbe così essere anche un’occasione per stabilire delle regole per la salvaguardia del relitto.
Ma l’evento degli eventi è il Titanic Belfast che si inaugura il 31 marzo. Una mega struttura – sei piani, nove gallerie – che richiama le prue delle navi della White Star Line (fra cui il Titanic) e per il quale sono stati spesi 90 milioni di sterline. (www.titanicbelfast.com) Situata nel cuore di Belfast, nei pressi del cantiere dove fu costruita la nave più famosa al mondo, racconta la storia del Titanic, dalla sua ideazione a Belfast nei primi anni del Novecento, passando dal varo al suo viaggio inaugurale concluso tragicamente. La narrazione terminerà con una tappa nel presente, con l'individuazione del relitto, e nel futuro, con collegamenti dal vivo all'esplorazione sottomarina contemporanea.

Ubriacati da tutti questi eventi non possiamo però dimenticare i libri e lo facciamo presentando alcuni di quelli dedicati ai più giovani.
A partire da “Titanic, la storia della nave più famosa al mondo”, con pop-up, finestre, alette, inserti, illustrazioni, fotografie, documenti e progetti, e per finire un modellino tridimensionale da costruire, il tutto a 18 euro!


Subito dopo “Titanic, Storia di un naufragio” riproposta nelle pagine di questo libro riccamente illustrato con disegni e foto d'epoca. La costruzione della gigantesca nave, la vita a bordo, le dinamiche dell'affondamento si accompagnano a temi meno noti, come la descrizione degli oggetti ripescati dal fondo dell'oceano o le strane premonizioni che hanno preceduto la sua partenza. È questo uno degli aspetti più inquietanti della vicenda, come quella del romanzo Futility pubblicato nel 1898, dove si racconta del transatlantico Titan vhr affonda nell’Atlantico dopo la collisione con un iceberg.
Anche il terzo che proponiamo “Titanic, storia di una leggenda” è Il regalo ideale per bambini e ragazzini. La storia della nave più celebre del mondo, dal varo sino al disastroso naufragio… I documenti dell´epoca le carte nautiche, i messaggi Morse inviati dal Titanic, il coinvolgente diario di un ragazzo imbarcato sul transatlantico. Grandi pop-up che escono in rilievo dalle pagine, finestrelle piene di segreti, e tante altre curiosità nascoste per rendere la lettura appassionante e divertente! Costa 29 euro.
Per gli adulti presentiamo l’ultimissimo uscito, “Titanic l’altra storia”. L’autore, il giornalista è storico della navigazione,  Donatello Bellomo, descrive la matassa di reticenze e menzogne che hanno coperto i responsabili del naufragio: errori, omissioni, incuria e negligenze che hanno provocato il disastro destinato a essere il manifesto e il simbolo del Novecento. Bellomo ricostruisce ogni frammento della vicenda con rigore storico come in un romanzo. Del Titanic si sa «quasi» tutto, ma quella che riemerge da queste pagine è «un’altra storia» dove il dio denaro e il potere commerciale sui mari si intrecciano con la miseria e la frenesia dei mass media. E il dolore con l’amore, l’indifferenza, l’eroismo, la viltà: una metafora del nostro tempo.
“Titanic… perché” è più “vecchiotto”, la prima edizione è del 1998. È il saggio scritto dal Comandante Flavio Serafini in occasione della mostra ricostruttiva del Titanic organizzata a Imperia, con il quale pone l’accento sulla sicurezza in mare e sulla sua evoluzione. Argomento oggi di stringente attualità, Serafini descrive le innovazioni che scienza e tecnica hanno portato alla progettazione delle navi per evitare lutti e rovine.
Ancora più vecchio è “Recuperate il Titanic”, scritto nel 1987 dall’americano  Clive Cussler, riproposto oggi in occasione del centenario in versione economica a € 9,90. Il suo famoso personaggio, l’ingegnere navale Dirk Pitt, è coinvolto in una vicenda ricca di colpi di scena. In un’epoca in cui il mondo è ancora diviso dalla Guerra Fredda, negli Stati Uniti, una task force segreta che risponde direttamente al Presidente, sta concentrando le sue energie sull’importantissimo Progetto Siciliano.

L’obiettivo è quello di mettere a punto un sistema di difesa antimissilistico molto avanzato, in grado di rendere inoffensiva la minaccia sovietica una volta per tutte. L’ingrediente fondamentale per la realizzazione del sistema antimissilistico è il bizanio, un minerale ormai introvabile in natura. L’ultima scorta del prezioso minerale, però, potrebbe essere ancora conservata nella stiva del Titanic, sepolto nell’Oceano non si sa bene dove da oltre sessant’anni. Naturalmente l’unico in grado di trovare il relitto e recuperare il bizanio è Dirk Pitt che quando riuscirà a raggiungere il Titanic, scoprirà che la stiva del transatlantico nasconde molti segreti…

In libreria non potevano mancare i modellini, perfetti in ogni particolare. Il più grande è lungo addirittura un metro!
Infine anche un quadro alquanto particolare del 1997 opera dell’artista genovese Mario Goggi, è dipinto su vetro e in trasparenza mostra il cielo stellato. Il formato è cm. 28x23