domenica 27 febbraio 2011

Tante passioni per “un mare di passione”

Tiziana, Paolo e Annalucia
Metti insieme tre appassionati di mare non proprio giovanissimi, la somma delle loro età non arriva a centocinquanta anni, quindi una garanzia di serietà, che stringono amicizia seduti intorno a un tavolo di una locanda sul mare nella spiaggia libera di Capocotta in uno dei tratti più belli del litorale romano, di fronte a un bel piatto di linguine alla pescatore.
Metti insieme un grafico affermato, una biologa prestata alla fotografia, una comunicatrice che entrano in sintonia ed ecco che nasce Un Mare di Passione con l’ambizione e l’obbiettivo –

così hanno dichiarato quando si sono presentati – “di raccontare, organizzando un concorso fotografico, le emozioni che il litorale romano genera nei suoi frequentatori, lo stato di salute 
Tiziana Chieruzzi
dell’habitat naturale e urbano ed allo stesso tempo la qualità della vita relativa a questo territorio. Tema del concorso il litorale romano nei suoi vari aspetti: bellezze, comportamenti, abitudini, difficoltà, piaceri ed emozioni legati alla vita del mare di Roma, dei suoi abitanti e frequentatori.”
Così tre anni fa Tiziana Chieruzzi, la biologa, Annalucia Nicosia, la comunicatrice e Paolo Bernacca il grafico, hanno dato vita a questa manifestazione che è al suo terzo anno di vita. Naturalmente partire da zero senza finanziamenti da sponsor è dura, ma i tre non si perdono d’animo e si gettano nell’avventura. Il primo anno partecipano a una bando della Regione e
Annalucia Nicosia
ottengono un piccolo contributo che permette di affrontare le spese. Il successo di Un Mare di Passione – edizione 2009 – è immediato e sono ben 62 i fotografi che partecipano con più di un centinaio le fotografie che una qualificatissima giuria deve valutare. Il primo premio se lo aggiudica una suggestiva fotografia che Davide Leo, l’autore, ha titolato “La forza della natura". Alla seconda edizione, il tema è Bagnanti, Marinai e Pirati, personaggi e interpreti del litorale romano, partecipano 56 fotografi  e vince la fotografia “Sfide” di Leonardo Sterponi.

Paolo Bernacca
Sfide di Lorenzo Sterponi
Ad accompagnare questa edizione ci sono gli sponsor ed i partner fedeli e incrollabili come Mediterranea, la Libreria Internazionale Il Mare e Ischia Casa della Vela.
L’edizione 2011, la terza, vuole dare un contributo alle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, allargando il suo orizzonte per abbracciare l’Italia intera. La partecipazione è come sempre aperta a tutti e ogni fotografo potrà presentare un ritratto, ed uno solo, associato a una frase, un messaggio, una citazione o un pensiero personale legato al mare. Un modo per rappresentare volti e pensieri delle persone che amano il mare, dedicano l’attenzione a questo mondo che vive e ci fa vivere, dando la possibilità a tutti di mandare un messaggio fatto di parole e di sguardi che serva ad aumentare la sensibilità e l’attenzione sulla sua importanza ed il suo destino.
Per dare un significato preciso alla manifestazione i magnifici tre hanno proposto come prima immagine quella di Giuseppe Garibaldi, che scelse il mare come alleato della sua spedizione e che guardando il mare visse e morì, con questa citazione:


Forza della natura di Davide Leo

Quand’io penso a quella classe privilegiata d’uomini di mare, sì svelti, sì coraggiosi che si dondolano graziosamente su d’un pennone nelle tempeste e qualche volta al più alto dell’alberatura, mi torna il prurito dell’antica professione, e ricordo con compiacenza l’ammirazione e l’affetto che in tutta la vita ho nutrito per il buon ed ardito marinaio libero…
Giuseppe Garibaldi