sabato 15 gennaio 2011

Orizzonte nero nello Stretto di Sicilia

Poco meno di un mese fa, esattamente il 21 dicembre abbiamo postato la letterina che il Mare di Pantelleria, ovvero Guido Picchetti, ha scritto a Babbo Natale. Ora Guido, vera sentinella del mare di Pantelleria, ci aggiorna su quanto accade a proposito delle trivellazioni nello Stretto di Sicilia, e come per l’Asinara, non c’è da stare tranquilli. Ecco cosa ha pubblicato mercoledì scorso su pantelleria.com
Scritta da Pierluca SottoTerios del gruppo "No Petrolio Puglia", ho letto stamane la storia ancora in corso delle concessioni off-shore della Northern Petroleum al largo di Monopoli. 
Comprovata dalle carte ufficiali del Ministero Attività Produttive, tra ricorsi e controricorsi accolti e respinti, e gente in gamba che si dà da fare, è davvero una storia molto istruttiva. Le concessioni off-shore di cui si parla nel documento, è vero, sono in Adriatico al largo di Monopoli e non nello Stretto di Sicilia, ma sempre di Mediterraneo si tratta. Ritengo pertanto doveroso riportare il link a quel documento davvero completo,  se non altro per far notare l'impegno dei pugliesi per la tutela ambientale del loro mare. Cosa accade invece per la concessione già rilasciata alla Northern Petroleum a nord di Pantelleria? Nei prossimi mesi la società inglese dovrebbe dare inizio alle trivellazioni a poche miglia dalle coste dell'isola, ma nessuno qui sembra preoccuparsene... 
Ma occorre dar conto di una novità appena rilevata. L'ultimo documento ufficiale pubblicato sul sito del Ministero delle Attività Produttive, relativo alla concessione «C.R147.NP», è il Decreto Ministeriale del 27 luglio 2010 riportato a pag. 13 del Bollettino Ufficiale degli Idrocarburi del 31 Agosto 2010, il quale sospende il permesso di ricerca rilasciato alla NP a nord di Pantelleria...  Che bello, verrebbe da dire! Allora niente più trivelle all'orizzonte di Pantelleria ! Ma non è così… 
Tutt’altro! La sospensione di cui si parla nel suddetto decreto si riferisce unicamente al "decorso temporale del permesso di ricerca", che viene sospeso "dal 24 maggio 2010 sino al reperimento e alla disponibilità di idoneo impianto di perforazione".In altre parole, essendo le piattaforme petrolifere attualmente disponibili in Mediterraneo assai ricercate (oltre che impegnate...), la Northern Petroleum per dare inizio alle operazioni di trivellazioni previste deve attendere che se ne renda una disponibile; e, per evitare che la sua concessione scada anzitempo, ne ha intelligentemente richiesto e ottenuto la sospensione.In base a quel decreto emanato la NP è unicamente obbligata a dare tempestiva comunicazione della disponibilità dell’impianto di perforazione al Ministero che, con successivo provvedimento, determinerà la fine della sospensione, in coincidenza della data di detta disponibilità.Infine, gentile omaggio per il cliente, per lo stesso periodo il decreto emanato da Ministero nel Luglio scorso stabilisce la sospensione del pagamento del canone dovuto. E tuttavia ogni sera dalla costa settentrionale di Pantelleria è possibile osservare delle strane luci fisse all'orizzonte, probabilmente quelle di qualche vascello della NP, il quale, ancorato al largo, continuerebbe imperterrito le sue rilevazioni nella zona, evidentemente a sbafo, tanto Pantalone paga...