giovedì 23 dicembre 2010

Salvatore Argenio e il mare dei Borbone

Anche in via di Ripetta (Roma) le splendide creazioni di via Filangieri (Napoli).
Salvatore Argenio
Diciamo pure che è stata la chiara prevalenza della Marina nelle creazioni di Salvatore Argenio che ha indotto la Libreria Internazionale il Mare a stringere un accordo con la Ditta Argenio in base al quale in via di  Ripetta sarà  possibile acquistare le splendide cose create in via Filangieri.  A Napoli l’indirizzo è di quelli di massimo prestigio: un concentrato di eleganza, di buon gusto e di under statement qual è raro incontrare altrove nel mondo: diciamo la versione partenopea di Savile Row, storica via londinese da sempre luogo prediletto dai gentlemen della City, sede dei più importanti e conosciuti laboratori sartoriali del mondo. La via Filangieri comincia (o finisce, dipende da quale direzione la si percorre) facendo angolo con via Chiaja e con via dei Mille e qui “nomen men”  è la chiave di lettura di tutta la storia di questo “Fornitore della Real Casa Borbonica”,  di questo PR man della “eleganza del Regno delle Due Sicilie da indossare”.

 Qui, al civico 15/c, Salvatore Argenio comincia a lavorare nel 1968, a 17 anni, nel negozio di famiglia, che vende tessuti di pregio per la sartoria da donna. Napoli non è più capitale della moda femminile, qual era stata per  secoli. Napoli non è più tante cose, guarda un po’ da quando, nel 1860, sbarcarono quei Mille di cui alla strada contigua. Bisogna innovare, se si vuole avere successo. Salvatore  da vent’anni è nel Movimento Neoborbonico, associazione culturale che si propone di “ricostruire la storia del Sud e con essa l’orgoglio di essere meridionali.”
Foulard in seta € 120,00
“Le bandiere del Regno delle Due Sicilie, i gigli d'oro borbonici, le coccarde rosse dei briganti, o l'inno nazionale di Paisiello sono il supporto culturale di tutte le azioni del Movimento”,  recita l’atto costitutivo. E  Salvatore Argenio ha l’idea vincente: con l’aiuto della moglie Anna Maria e del figlio Gabriele (grafico ad alto livello) crea una linea di prodotti prevalentemente maschili, tutti contrassegnati  con qualcosa di borbonico o di duosiciliano.
E sono  foulard in purissima seta  con il complesso scudo araldico della  famiglia regnante  sul Sud dal 1734 al 1861 che campeggia su un’antica carta geografica, sugli interni del Real Teatro di San Carlo (costruito 40 anni prima della Scala di Milano), sulla prima ferrovia italiana (Napoli - Portici, 1838), sulla Reale Armata di Mare. 
Brigantino Intrepido € 180,00
Fregata Partenope € 180,00
Set 14 bottoni placcati in oro € 290,00
 Alla quale Real Marina sono dedicate sciarpe, cravatte, gemelli da polso, orologi che recano sul quadrante lo stemma borbonico e il nome delle navi più belle di quella che fu -  dopo l’nglese e la francese  - la terza flotta del mondo: Brigantino Intrepido, Fregata Parenope, Vascello Vesuvio…
Cravatte in seta cucite a mano con ricamo € 85,00
 Argenio è anche sartoria e camiceria su misura, per una clientela particolarmente esigente. Tutta l’oggettistica (soprattutto orologi ma anche penne, dedicate al re Carlo III fondatore della dinastia napoletana) sono illustrate in un bellissimo catalogo che una carta della città  con foto dei monumenti più importanti, notizie sui musei e informazioni sui mezzi di trasporto fa utile strumento nelle mani del visitatore forestiero.
Gaetano “Ninì” Cafiero


Foulard in seta € 120,00
Gemelli placcati in oro € 290,00
Foulard in seta con stemma € 120,00


Scatola in legno laccata cm 27x15x5 € 180,00