martedì 14 dicembre 2010

Mar Bretagna, il libro in cinemascope del Pescatore d'Immagini

Una maledetta domenica di settembre che Philippe Plisson, il mitico “Pescatore d'immagini”non potrà mai dimenticare. Un incendio infatti ha completamente distrutto “le Vaisseau Mère” la nave ammiraglia della sua impresa, duemilaottocento  metri quadrati di edificio nei quale conservava il patrimonio di circa un milione di immagini – negativi e diapositive – riprese in trent'anni di attività.

Molte delle immagini erano custodite in speciali armadi antifuoco che potevano resistere al calore per un'ora e mezza, ma nulla hanno potuto di fronte alle fiamme che tutto hanno divorato con temperature fino a duemila gradi. Tra queste vi sono gli scatti più famosi di Plisson, soprannominato il farista, tra cui l’immagine di una raffica di vento sul faro dei Polulains in Bretagna che è stata venduta in più di un milione di copie.
Vogliamo rendergli omaggio, dimostrando la nostra solidarietà, presentando uno dei suoi ultimi libri.

Mar Bretagna, in bretone Mor Breizh.  Così Gallesi, Cornovagliesi e Bretoni d’Armorica indicavano la mitica Manica. Per estensione, il Mor Breizh designa tutto il mare circostante la penisola bretone. Dalla baia del Mont-Saint-Michel ai fari paurosi del Finistère, dalla cittadella di Saint Malo alle 365 isole del Morbihan: il volume fotografico più personale e impegnato di Philip Plisson, che evoca la propria terra e il proprio mare, in balia alle tempeste e alle leggende del ciclo arturiano.
Ma più di tutti il formato esalta le duecentocinque fotografie nello straordinario formato cinemascope di ottanta centimentri di lunghezza per ventisette di altezza. Il volume scritto in italiano e bretone, rilegato con sovraccoperta lo trovate nella nostra libreria, costa € 39,90. Tra i libri fotografici è il più venduto.