mercoledì 1 dicembre 2010

La storia dei Manifesti Navali

Un libro che attira non per il suo grande formato ma perché racconta con più di cento “manifesti navali”, manifesti pubblicitari paragonabili ai 6x3 dei nostri giorni, la storia straordinaria delle compagnie marittime nel XIX secolo e dei loro transatlantici dai nomi mitici come il Titanic, il Conte di Savoia, l’Imperator, l’Elisabethville, il Majestic, il Normandie, l’Atlantique, il Queen Mary, il New Amsterdam.
Questi manifesti rappresentano un storia artistica e culturale. Artistica perché l’immagine della nave accompagnata da informazioni sulle rotte servite, assume importanza dal punto vista grafico e visivo nei manifesti Art Nouveau. Nella successiva grande epoca Art Déco, maestri come Cassandre firmano opere – come per il Normandie o l’Atlantique – che rimangono nell’immaginario. Infine, nel dopoguerra e sino alla fine delle rotte transatlantiche, il manifesto si adatta nuovamente al gusto del momento, quello dell’arte moderna. shopping on line
È una storia culturale e umana perché, per più di un secolo, i transatlantici sono stati l’unico mezzo per viaggiare da un continente all’altro: «the only way to cross!» come scrive lo storico John Graham Maxwell. Milioni di passeggeri si sono serviti delle rotte transatlantiche, dai milionari che alloggiavano nelle suite dagli arredi da favola sino agli emigranti in cerca di un futuro migliore, ammassati in terza classe. Ma vi erano anche i funzionari coloniali, i militari, i commercianti, i turisti folle di persone hanno viaggiato su queste navi, le più grandi macchine da trasporto che l’uomo abbia mai costruito. Infine storia industriale, perché i transatlantici costituivano le «vetrine » dei loro rispettivi paesi, mettendone in opera tutte le capacità tecnologiche. Gli interni dal canto loro, riflettevano i più recenti progressi, sia artistici che tecnici: si pensi ad esempio al Normandie, i cui arredi erano opera dei migliori artisti dell’epoca.
Fino al 23 gennaio 2011 al Galata Museo del Mare di Genova sono esposti una trentina di manifesti originali di Gabrielle Cadringher, la collezionista che ha reso possibile la realizzazione della mostra.


Manifesti Navali di Gabrielle Cadringher e Anne Wealleans
200 pagine di illustrazioni, formato 31x40cm rilegato € 75,00
Per ordinarlo www.ilmare.com