domenica 19 dicembre 2010

I problemi di spazio per Noè e la sua Arca secondo Lorenz Schœter


Lo sapevate? L'Arca di Noè secondo la Genesi era lunga 300 cubiti (ossia circa 133 m), larga 50 (22,30 m) e alta 30 (13,40 m). Con queste misure doveva avere press’a poco lo stesso dislocamento del Titanic. Dio ordinò a Noè di prendere a bordo sette coppie di ogni specie di animali puri, una coppia degli animali impuri e sette paia di ogni specie di uccelli per conservare la vita sulla faccia della Terra. Qualcuno ha tentato di prendere alla lettera questi dati, ma non è stato possibile dar loro un senso preciso, tanto più che in due luoghi vicini della Genesi Dio si esprime in modo diverso. 
Noè aveva a disposizione circa 40.000 m3; ma, anche se avesse lasciato fuori tutti i pesci, gli invertebrati e gli insetti, non avrebbe avuto spazio a sufficienza per ospitare sull'arca nemmeno la coppia dei capostipiti di ogni specie. Invece del barboncino, del lupo e dello sciacallo avrebbe potuto imbarcare solo un rappresentante della famiglia dei canidi.
Se non fosse per Lorenz Schœter a questa e a tante altre curiosità non sapreste rispondere. È nato nel ’60, giornalista e scrittore in due anni ha compito il giro del mondo in bicicletta.  Ha vissuto per tre anni su una piccola isola priva di auto davanti a Hong Kong. Ha intrapreso un viaggio in Germania a dorso d'asino. Ha poi attraversato lo stretto di Hormuz a bordo di un dhow.
Insomma un tipo alquanto particolare che nel suo libro dal titolo provocatorio e altrettanto particolare Quanta schiuma c'è nel mare? in circa duecento pagine si pone e si dà risposta ai quesiti più disparati, come quali sono state le piratesse dal 600 a. C. in Cina fino ai nostri giorni, oppure quale è la consistenza della Marina Svizzera, o perché impazziscono i guardiani dei fari. Insomma, una rassegna di mille cose che sono accadute in mare, in cielo e in terra. 

Il libro è da tenere sul comodino, è una lettura rilassante e non impegnativa, e poi ci si addormenta sorridendo… Costa 13,00 euro.